Archivio tag: palline

… i compleanni

imagesCASOIQW7

Faccio una premessa, le feste comandate non mi piacciono per principio! Lo so che per molti non è normale ma a me il Natale mi mette ansia e tristezza, lo so, lo ammetto, l’ho già detto non è normale ma questa corsa affannosa ai regali, alla preparazione della casa, nel mio quartiere c’è la gara a chi ce le ha “più grosse” … le luci intendo e poi i cenoni, le feste, i veglioni … parola d’ordine “ci dobbiamo divertire!!!!” … quindi mi viene un po’ di ansia da prestazione che si riduce in un “no’mmazzecca di fare niente!!!!” io in realtà metto giusto due palle sull’albero con la scusa di fare le foto me la defilo, i veri artefici di albero, presepe e addobbi vari sono mio marito insieme ai bambini, Gaia fa e Danilo disfa!!!! … anche se devo ammetterlo con i bambini il natale ha un sapore diverso comincia ad avere un significato più magico, addirittura quest’anno mi sono divertita a fare dei “lavoretti” con loro …
e poi c’è pasquetta, quello è un periodo primaverile quindi devi fare per forza una gita fuoriporta, per non parlare di ferragosto … là dobbiamo fare il botto!!!!!!!
a me no’mmazzecca!!!!!
Dopo questa giusta e doverosa premessa arriviamo ai compleanni, nella mia idea di mamma ho pensato festeggio il primo compleanno, poi festicciola tra amici ultimo anno di asilo e così via ultimo anno elementari ecc ecc. E invece no! te lo scordi, tutti festeggiano ogni anno e invitano tutti i bambini … puoi essere l’unica mamma che non festeggia il compleanno dei figli … ma sei un orco! E allora ti devi attrezzare! Con Danilo le cose sono molto semplici lui è nato ad agosto a pochi giorni da ferragosto quindi è difficile reperire compagni di classe ecc ecc. I suoi compleanni sono in terrazza con pochi amichetti, giochi, palloncini buttati un po’ qua e la!
Il compleanno di Gaia ha bisogno di una preparazione mentale circa due mesi prima, devi convincerla che si diverte comunque se chiamiamo giusto 5/6 amichetti di scuola, che si divertirà anche se lo facciamo a casa con giochi e balli ma dobbiamo organizzare tutto noi perché lei odia l’animazione … (positivo per le mie tasche) …

ANIMAZIONE

Il grosso del problema è che la maggior parte dei suoi amici fanno la festa in questi parchi gioco interni … i gonfiabili, tutti i bambini adorano i gonfiabili e infatti si diverte molto alle feste … anche se dimentica chi è il festeggiato … ma questo è un dettaglio!!!!!!
Le prime volte che andavamo in questi parchi ho rischiato vari infarti, lei era ancora all’asilo entriamo in questo posto dove c’è una struttura enorme piena di palline, sacchi da box, reti, percorsi militari ecc ecc.

gonfiabili

Gaia parte e nel giro di 5 min l’ho persa, non mi faccio prendere dal panico è impossibile uscire senza essere visti deve essere lì sopra! Passa mezz’ora e della mia bambina non c’è manco l’ombra, cominciano a venirmi le palpitazioni, ci sono altri 3 compleanni e ci saranno 50 bambini tutti stipati in questa struttura a 3 piani da sotto io non vedo la fine … non ricordo nemmeno come era vestita prima che la perdessi … sono disperata, urlo e la chiamo come una pazza, oddio sarà soffocata sotto le palline … GAIAAAAAAAAAAAAAAAAAAA DOVE SEIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII????????????? … “mamma che c’è???” eccola materializzarsi davanti ai miei piedi sudata come una pazza! ma dov’eri????? e lei … “LI!!!!” … giustamente dove poteva essere , che mamma esagerata che sono! passano altri 3 min e di nuovo è scomparsa, forte della prima esperienza mi mantengo calma … ma giuro che non la trovo più di nuovo!!!!!! queste sono le prime esperienze con Gaia …
La prima volta che porto Danilo in questo posto aveva poco più di un anno, andiamo al compleanno di un’amichetta di Gaia. Lì puoi tenere anche bambini di pochi mesi perché ci sono dei giochini anche per loro allora metto Danilo in questo maxi box aperto solo da un lato con un sacco di giochini per la sua età e decido di sedermi a fare due chiacchiere con le altre mamme, mi distraggo pochi minuti mi giro ed è sparito anche lui … la babysitter mi vede agitata e dice “sig.ra se cerca suo figlio è lì!” e indica in cielo … mi si è annebbiata la vista per un attimo poi riesco a mettere a fuoco è lui! … come è fatto ad arrivare lì su … cammina a stento! Non so come è salito è un mistero ma so che non voleva più scendere ….
Poi con gli anni e compleanno dopo compleanno ti rilassi perché impari che queste strutture acchiappano i bambini li fanno diventare tutti uguali, anche vestiti uguali, non esiste più maschietto o femminuccia, biondo o moro, alto o basso … chiunque guardi NON è tuo figlio …. ma poi li lascia andare a fine festa, sudati, ammaccati, zoppicanti e con bernoccoli … ma tanto tanto felici!!!! tu devi portare in borsa solo una pomata contro le contusioni e rilassarti, non affannarti a cercarla … se si fa male viene lei da te!

I compleanni sono la mia disperazione, ma negli anni impari a districarti e spendere il meno possibile e poi meno male che c’è la mia animatrice personale mia cugina che riesce a far divertire qualsiasi bambino e mia sorella che fa delle torte spettacolari … gustatevele!!!!!

TORTE

1,100 Visite totali, 1 visite odierne