Archivio tag: maschere

Il carnevale in casa

Dunque, da dove comincio a raccontare cosa abbiamo iniziato a fare da alcuni giorni a questa parte in casa mia…già, perchè quella che nasce come un’attività di un pomeriggio è talmente piaciuta che i miei bimbi ci si applicano ogni giorno.

Inizio dal perchè e ve ne sono sempre tanti, ma ora ve ne dico due. Abbiamo addobbato casa a tema carnevalesco sia per far fare qualcosa ai bimbi, e più specificatamente, qualcosa di creativo, come piace a me, e sia per rimediare alla “depressione” in cui stavano cadendo per aver tolto albero & co. dopo l’epifania.

COSA OCCORRE

– stelle filanti

– colori

– fogli di carta

– forbici

– colla

– nastro adesivo

IMG_20150120_171734

COSA FARE

Ho impegnato i bimbi in due versanti: nella realizzazione di semplici e classiche catenelle (per loro una novità, mai viste prima!) e nella decorazione di maschere da me abbozzate con un pennarello su un foglio di carta. Vi devo dire come si fanno le catenelle? C’è ancora qualcuno che non sa come si fanno? Vabbò, ormai sto scrivendo e ve lo dico: ho tagliato ogni rotolino colorato  in maniera tale da avere strisce di stelle filanti della stessa lunghezza (circa 8 cm) e poi, con la colla, ho unito le strisce in maniera da formare dei cerchietti avendo cura di inserire di volta in volta una striscia all’interno di ciascun cerchio, proprio per formare una catena.

IMG_20150120_171831
Per le maschere, niente di più semplice, solo spazio alla fantasia e alla creatività (ovviamente consiglio di usare tutti i materiali che si hanno in casa: acquerelli, pitture, nastri, porporine…).
Dopodichè si sono divertiti ad attaccare tutto sui mobili, porte e lampadari.

IMG-20150120-WA0004

I miei bimbi si sono divertiti tanto e ogni giorno, a tempo perso, arricchiscono la casa di nuove maschere e allungano le catenelle, ormai chi entra in casa nostra ha l’idea di partecipare ad un veglione!

IMG-20150120-WA0007(questa foto è stata scattata quel pomeriggio, non ho una foto aggiornata ad oggi, a distanza di 10 giorni, lascio alla vostra immaginazione)

1,667 Visite totali, nessuna visita odierna

Carnevale: tempo di maschere….ovviamente home-made!

Siamo in pieno carnevale e in questo spazio non poteva mancare una creazione dedicata alla festa dei frizzi e lazzi.

Dovete sapere che ieri ho cominciato a prepararmi psicologicamente e praticamente alle procedure per il trasloco. Ebbene sì, tra un mese si sloggia! Voi vi starete chiedendo “ma questo cosa c’entra con il carnevale?” e io vi rispondo “c’entra, c’entra!”.

Dunque, mentre inscatolavo le prime cose, ho elaborato l’idea di progetto creativo in tema carnevalesco che volevo realizzare al risveglio dei miei due folletti: due maschere facili facili con quello che avevo in casa e proprio con del materiale che avevo destinato ai rifiuti.

Ma vediamo il passo passo.

Il progetto.
Una maschera che riproduce la testa di un leone per il mio maschietto e una maschera che riproduce il volto di una tenera principessa (come da esplicita richiesta della mia patatona, altro che principessa! :-D)

Il materiale.
– piatti di carta
– forbici
– colla vinilica
– pennarelli
– cartoncino
– pennelli
– stoffa
– nastrini

Il leone.
Ho utilizzato un piatto di carta color arancione perchè ce l’avevo e si prestava bene per questa realizzazione ma se non ne disponete, va bene un piatto bianco che sono certa i vostri bambini si divertiranno a dipingere di giallo o arancione.
Ho ritagliato due fori per fare gli occhi, più due piccoli al lato del piatto da cui far passare il nastrino che terrà ferma la maschera sul viso.

IMG_9385
Ho tagliato delle strisce di cartoncino con l’aiuto dei mie due validi garzoni della dimensione di circa 2×10 cm, non necessariamente tutti uguali, anzi è nell’imperfezione la vera bellezza! (mocc che frase!)

IMG_9382
Ho incollato le strisce tutte intorno la circonferenza del piatto, operazione necessariamente demandata ai cuccioli per ovvie ragioni (“IO! IO! IO!”).

IMG_9386 IMG_9387 IMG_9388
Ho ricavato dal cartoncino il naso con le forbici e l’ho incollato al centro del piatto e poi con un pennarello ho realizzato il musetto completandolo con dei puntini.

IMG_9390 IMG_9393

 

Ho rifinito il tutto facendo passare il nastrino per i due fori ai lati della maschera e misurandone la lunghezza in base alla testolina del mio leoncino….et voilà!

IMG_9397

La principessa.
(“Chiara, facciamo un coniglietto?” – “No mamma! Io voglio fare la principessa!” – “E vabbun!”)
Ho ritagliato gli occhi e con i cerchietti recuperati dai fori del piatto arancione, ho ricavato le gote della nostra romantica principessa. Con un pennarello la mia bambina ne ha realizzato la bocca (guai a chi osa dire che non è venuta bene!). Ho ritagliato da un foglio di cartone la corona che abbiamo fissato con la colla in cima alla maschera e l’abbiamo poi decorata con dei cuoricini.

IMG_9398 IMG_9400

Volevo realizzare dei capelli per la nostra principessa, ho spremuto le meningi quando l’occhio mi è caduto sui rifiuti che avevo accumulato dalle prime operazioni di inscatolamento che vi dicevo e precisamente su un pezzo di stoffa che avevo conservato, recuperato da una pianta che ho ricevuto in regalo (avete presente quelle stoffe decorative che alcuni fiorai usano mettere intorno ai vasi?). L’ho tagliato in tre strisce e realizzato una lunga treccia.

IMG_9401

Che fortuna aver avuto sott’occhio questo materiale, è perfetto per questa mascherina!

IMG_9406

Sentite, lo so che non sono bellissime da vedere, ma quello che vi assicuro è stato bellissimo è vedere i miei figli impegnarsi in un piccolo progetto creativo e poi scorazzare per casa fantasticando e immaginando 1001 giochi con le loro nuove identità!

Alla prossima….

1,845 Visite totali, nessuna visita odierna