Archivio tag: madonna

questa è la mia festa!

la città è ancora in fermento, è da poco passata la festa della Bruna ed è ancora tutto in festa! Questa festa è molto particolare o la ami o la odi, non può esserti indifferente o “si mi faccio un giro”!
La cittadinanza si divide in due chi la detesta e quindi approfitta di questo giorno di festa per andare al mare e chi invece la vive a pieno, la assapora da mattina a sera.
Il caos, il traffico, il parcheggio, la calca, il caldo … molta gente odia tutto questo movimento anche perché i problemi principali della città quelli che affrontiamo tutti i giorni in questi giorni si moltiplicano esponenzialmente perché alla Bruna escono tuttiiiiiii!
A me personalmente piace da morire! Mi piace tutto della festa! Mi piace l’aria di festa, le “luminarie”, mi piacciono le ggggiostre, i paninari, le bancarelleeeeeee, il mercato!!!! Mi piace il carro che in particolare quest’anno è uno spettacolo!

collage

e poi c’è LEI bellissima, così austera, LA MADONNA DELLA BRUNA! io sento di aver avuto la più grande grazia da Lei e le sono molto riconoscente per questo!

2210 20140702_131358

Che bello passeggiare sotto questo trionfo di luci!

20140702_225022 6

e poi alle bancarelle ci sono gli ambulanti quelli col microfono che ti propongono cose assurde, ogni anno una cosa nuova e assurda … ma indispensabile per la tua casa/vita, un anno la scopa quella rotante che si strizza senza farti bagnare le mani, un altro anno l’affetta verdure che affetta in mille modi senza che ti tagli le dita, questo è l’anno del beccuccio che ti fa uscire il succo da qualsiasi agrume e del lavavetri con calamita che insapona, sciacqua e asciuga il vetro da dentro e da fuori contemporaneamente … ma come ho fatto a vivere senza!!!!
Che bello che cominci a piedi dal centro e arrivi addirittura a PICCIANELLO … via del Corso, Via XX Settembre, Via Annunziatella, Via Rosselli … Piccianello!!!! Egghia!!!! E sto percorso te lo fai da quando arrivano le bancarelle a quando vanno via, tutte le sere! E poi il 2 luglio, la mattina tutti in centro per la sfilata dei cavalli! e poi il pomeriggio percorso al contrario a partire da Piccianello fino a Via del Corso! Con il generale che al suono della tromba esalta gli animi e esplode tutto in un applauso sentito che parte dallo stomaco!
Poi ci sono le leggende sulla Madonna della Bruna (ecco la fonte)

Una di queste narra di una ragazza sconosciuta, apparsa ad un lavoratore della terra al rientro verso la città di Matera. La fanciulla chiese al buon uomo un passaggio sul suo carro e questi, dopo averla accompagnata fino alle porte della città, nei pressi della chiesetta di Piccianello, la vide trasformarsi in statua. La Vergine salutò quindi l’incredulo contadino sussurrandogli queste parole: “così, su un carro addobbato, voglio entrare ogni anno nella mia città”. Una seconda leggenda sul perché della distruzione del Carro trionfale, narra invece di un probabile assalto dei saraceni. I materani, per scongiurare il pericolo che le icone della loro profonda devozione e venerazione cadessero nelle mani degli aggressori, distrussero loro per primi il carro, evitandone il saccheggio. La terza leggenda racconta invece che il Conte Tramontano, signore di Matera, abbia promesso alla cittadinanza di Matera tutto il necessario per lo svolgimento della Festa in onore della Santa patrona, persino un carro nuovo ogni anno. I materani per mettere alla prova il mal sopportato tiranno, assaltarono il Carro trionfale costringendo il Conte a mantenere la promessa fatta.

Poi la misteriosa leggenda delle due statue di cui non ho trovato fonte ma mio nonno ci raccontava che la Madonna della Bruna aveva paura ad andare sul carro e arrivava sempre pallida e piangente e allora fu fatta “la sorella”, diceva lui, che poi è la statua che viene portata sul carro! (se qualcuno ha maggiori notizie ci racconti)

Parlando sempre dei concittadini, perché i forestieri questa festa non la capiscono proprio, molti credono che sia “grezza” io invece credo che non esista al mondo una festa più carica di arte di questa. A partire dai cavalli che sono bellissimi già di loro, poi con quelle criniere acconciate, lo so che poverini passano una giornata difficile, ma vi posso assicurare che sono assistiti per tutto il percorso, perché a Matera il cavallo è venerato e amato! Poi ci sono i cavalieri sotto le corazze molto pittoresche sembrano dei dipinti, la nostra Madonna che è un’opera d’arte e dulcis in fundo il carro così maestoso, un’opera d’arte che si rinnova ogni anno ed è sempre bellissimo!

E’ bello assaporare le vibrazioni di una piazza gremita di gente che è in ansia con la speranza che lo strazzo avvenga in centro!!!

SPERO CHE ANCHE VOI VI SIATE DIVERTITI!!!

Quest’anno in particolare, in quest’aria di festa, faccio gli auguri alla mia collega di questa sezione  ANGELA che oggi SI SPOSAAAAAAA … auguri cara divertiti e la prox settimana ci racconti come è andata!!!!!!!

W LE MOM!

1,825 Visite totali, nessuna visita odierna