Archivio tag: leggende

La leggenda delle pettole

 

di Francesca Giannatelli

 

Se dovessi associare la vigilia dell’Immacolata a qualcosa , la assocerei alla preparazione del presepe e all’allestimento dell’albero di Natale e alle pettole.

Sì sì, proprio alle pettole!

Da quando ho memoria , non ricordo una vigilia dell’Immacolata senza le pettole e , anche oggi, anche quest’anno, non mancheranno …

Avendo due nonne bravissime a cucinare , non importava dove si trascorreva la vigilia dell’Immacolata per me, perché tanto le pettole non sarebbero mancate.

Per me le pettole sono “sacre” e il motivo , oltre alla loro bontà, e anche perché mi ricordano giorni felici dell’infanzia.

Durante la preparazione o mentre venivano mangiate, ricordo che mio padre ci raccontava sempre una leggenda.

Si narra che , tanto tantissimo tempo fa, una donna molto povera si recò da una vicina , di passaggio nel villaggio , alla quale chiese un pugnetto di farina e del lievito per fare il pane.

La vicina , generosamente , le offrì quanto le fu chiesto e cosi la povera donna , appena arrivata a casa , unì la farina al lievito ed impastò.

Incredibilmente l’impasto crebbe a dismisura e così la donna oltre a fare del pane e delle focacce , si ritrovò con tanta pasta lievitata in più.

Così decise di utilizzare quell’impasto soffice e candido friggendolo.

Con enorme stupore preparò tante pettole, e più friggeva e più riusciva a prepararne , tanto da riuscire a sfamare altra gente povera del villaggio , dopo essere riuscita a sfamare la sua famiglia e se stessa .

Solo parecchi giorni dopo si seppe che il lievito e la farina utilizzati dalla donna tanto povera erano quelli che le erano stati offerti da quella signora , di passaggio nel villaggio , dal nome Maria Immacolata.

272 Visite totali, 4 visite odierne