Archivio della categoria: Io l’ho provato!

Cose utili e cose “meno utili” che ti consigliano di comprare con l’arrivo di un bebè!

Quando arriva un bebè e arriva la gioia di essere genitori, mamme e papà, una nuova famiglia e tutte le emozioni che questo stato comporta, arrivano anche un sacco di altre cose tra cui oggetti che possono semplificare di molto la vita con il nascituro, ma anche tante cavolate che ci consigliano di comprare o che ci regalano e propinano nelle varie liste nascita e simili. Ovviamente in questo post vi parlo della mia umile esperienza, il che vuol dire che ognuno è diverso e quindi fa come gli pare e come ritiene più opportuno, soprattutto se si tratta di comodità. Io personalmente ho trovato e trovo facile semplificarmi la vita il più possibile; sono di base una persona estremamente organizzata e pragmatica e quindi anche in questo caso, con la mia bimba, ho cercato sempre la via più naturale e easy possibile.

Perciò al momento di scegliere degli eventuali doni per una lista nascita ho pensato alla praticità, prima che alla figagine o alle cose di moda. E mi sono trovata benissimo, fortunatamente ben cosigliata dalla propietaria del negozio….e dal mio istinto.

Una cosa che ho trovato molto utile (anche se so che non tutti la pensano come me!) è il cuscino per l’allattamento. Una sorta di poggiatesta ma più grande e di un materiale che si adatta alla forme che tu gli dai. Uno potrebbe anche dire: “ma se ti metti un paio di cuscini sotto il braccio stai comoda uguale!” E invece io non ci sono mai riuscita e questo oggettino mi ha semplificato tutto il periodo dell’allattamento a richiesta, in cui la mia schiena era a pezzi, oltre che continuare a fare il suo lavoro anche adesso che è cominciato lo svezzamento, e ad essere molto usato dal papà qundo si sdraia sul divano…appunto come poggiatesta. Oggetto che trovo indispensabile (e qui posso aprire un dibattito su quanto sia utile e ben fatto a differenza dei classici marsupi) è la fascia porta bebè…che ce ne sono a pacchi in commercio perciò alla fine la marca è indifferente, ma è una svolta decisiva, visto che oltre a far ben al bambino per la questione del contatto con la mamma, il calore, l’odore ecc, fa bene anche per la postura delle anche e per la nostra shiena. E volete mettere la comodità di avere le mani libere?! Un oggetto di cui non posso fare a meno…e un pò un tornare indietro, alle cose di una volta. Per quanto riguarda la praticità io ho optato per una soluzione fasciatoio easy e cheap. Una cassetiera e un materassino ikea…senza impelagarmi in quel turbine di fasciatoi con vaschetta, pomelli a forma di stelle e materassini dalle fantasie improponibili che di improponibile hanno anche il prezzo. E dato che non avevo la minima intenzione di spaccarmi la schiena ulteriormente cambiando la bambina sul letto, ho svoltato così. Consiglio vivamente questa soluzione! E per finire la vaschetta; e anche qui ci sarebbe da chiacchierare molto, solo che alla fine io mi sono trovata benissimo con una vaschetta che sembra una schifezza ma è una genialata perchè permette, visto il materiale, di inclinarsi in modo da tenere il bambino steso anche quando e molto piccolo, senza rischiare spiacevoli incidenti con l’acqua. Poi si apre completamente e ci si può stare seduti comodamente…alla fine si chiude tipo i bicchieri che usavamo all’asilo (ve li ricordate?!) e si appende…magari dietro la porta!!!

MOM-Babysan-musthave per bebè

1: il cuscino per allattamento che tra le altre cose è anche un ottimo poggiatesta per i neogenitori! (Doomoo)  2: la fascia portabebè…quando tornare alle radici è la cosa migliore da fare!!! (Quarantasettimane)  3: la combinazione cassettiera-materassino Ikea che salva anche il portafogli! 4: la vaschetta per il bagno dove è impossibile qualsiasi incidente con l’acqua! (Boon)

Poi per tutta quella serie di cose che reputo inutili o superflue (io personalmente!) possiamo fare un elenco infinito, ma attenzione perchè vi consiglieranno di comprarle e voi vi ritroverete la casa piena di cose non utilizzate tipo il “maialino porta pannolni” che userete tre volte e poi mai più, visti i prezzi allucinanti delle ricariche, oppure la bilancia, che a parer mio non serve…perchè la doppia pesata è solo una paranoia di noi mamme dai! O ancora una dozzina di biberon che vi faranno mettere nella lista nascita e che se allattate al seno e riuscite a non dare nessuna aggiunta (cosa che sarebbe molto bella e che sono riuscita a fare!) non vi serviranno praticamente a nulla e rischierete di buttare. Quindi meglio aspettare e vedere come va…poi uno si regola. Idem per le coppette assorbilatte (o di argento)…tutte spese da fare solo se necessarie e non prima. Focalizzarsi magari su cose veramente utili.

Almeno questo è il mio consiglio sulla base della mia esperinza. E voi?! Come vi è andata i primi mesi? Cosa avete trovato idispensabile e cosa no? E voi che state per diventare mamme che ne pensate?!

1,494 Visite totali, 1 visite odierne

Routine di bellezza di una quasi mamma!

Mi ritengo una tipa abbastanza precisa quando si parla di routine di bellezza. Fin dall’adolescenza sono sempre stata attenta alla pelle e quando ho cominciato ad usare il make up (anche se pochissimo) ero attenta a struccarmi ogni sera, ad idratare la pelle quotidianamente, a cercare prodotti delicati e a non espormi al sole in maniera sconsiderata. Ormai sul mercato c’è di tutto e si sente qualunque cosa anche su prodotti che eravamo abituati ad usare tranquillamente…adesso sono tossici, banditi, cattivi…(per esempio io adoro il profumo che ha la linea Johnson & Johnson, la crema detergente, il talco…la saponetta…ma in pratica è veleno!!!). Quindi cerco sempre alternative naturali o almeno che siano delicate, essendo anche tendenzialmente allergica, perciò in gravidanza ho ampliato la mia ricerca, scoprendo dei prodotti niente male che mi permetto di consigliare, anzi se avete dritte sappiate che i vostri commenti sono i benvenuti! Io ho sicuramente assodato che in questo momento la cosa importante è l’idratazione! Che, se Dio vuole, eviterà smagliature e altre brutte sorpese!

Babysan skincare MOM

1. L’Olio Lavante  Avène è un toccasana per la pelle molto secca e io appena l’ho scoperto non ci ho più rinunciato! Non ha sapone ne profumo, non fa schiuma e lascia la pelle idratata già sotto la doccia.

2. Sanoflore Maman Bio Olio da Massaggio ha un buon odore ed è ottimo per i massaggi che ti rilissano la schiena. Senza parabeni, tonifica e ammorbidisce, ma a me piace soprattutto per il suo profumo di buono!

3. Trovo invece l’Olio Biologico Elasticizzante I Provenzali Bio perfetto per tutto! E’ davvero versatile e penso che la cosa migliore in un periodo delicato come la gravidanza sia usare un prodotto così. Previene le smagliature, migliora l’elasticità , contrasta i radicali liberi e ripristina la resistenza naturale della pelle. Insomma è un “must have” nel beauty della mamma!

4. Della Linea Mamma Helan ho provato vari prodotti ma con il detergente intimo mi sono trovata benissimo. E’ delicatissimo e indicato proprio in questo periodo, pre e post parto!

5. Sempre Helan il Gommage Corpo Extrafine. Molto importante (in teoria sempre) ma in gravidanza ancora di più, per permettere alla pelle di essere più recettiva ai trattamenti successivi (ovvero la profonda idratazione). Questo è delicato ed efficace con un buon profumo!

L’ultimo prodotto che mi ha svoltato la routine in gravidanza e che continuerò ad usare per il resto della vita è il Sapone di Latte d’Asina che uso per lavarmi il viso e che consiglio caldamente a tutte! Aveva proprio ragione Cleopatra!!!

E voi avete dei feticci nei vostri beuty case?! Quali sono i prodotti di cui non potete fare a meno e che consigliereste?!

2,806 Visite totali, nessuna visita odierna

La mia lavasciuga

Credo che ormai i tempi siano maturi per me … sono un paio di mesi che ce l’ho e posso parlare della mia super mega LAVASCIUGA REX 9KG!!!!

ImageExternal

Parto dal principio, l’esigenza di cambiare la lavatrice è nata non dal fatto che la vecchia si era rotta anziiii andava benissimo, ma dal fatto che dovevo ridurre il numero di lavatrici.

1

Noi siamo 5 da un anno e il piccolo sporca da morireeeeeeeeeeee! Ora tutte lo sappiamo che ste lavatrici classe A per fare un lavaggio completo anche a 30° ci mettono minimo 2 ore e 1/2 e per una mamma, come me, che fa le lavatrici solo nel w.e. fare almeno 4/5 lavatrici … immaginate quanto tempo!

4

Allora mi sono decisa mi serve una 9 kg minimo, in modo che posso infilare tutte le lenzuola e soprattutto tutti i COLORATI! Facendo la ricerca con calma, poiché la mia era funzionante mi imbatto nelle lavasciuga. Non ho mai avuto la necessità di un’asciugatrice perché ho una casa con un terrazzo e ben esposta a sud, ma l’inverno è inverno ovunque, nella stagione delle pioggie è umido anche a chi è esposto a sud. Comincio a fare ricerche e a chiedere pareri sulle lavasciuga ed esce tra le pochissime marche consigliate la REX ELETTROLUX. Adesso io devo ammetterlo che sono una fanatica delle Rex, i miei elettrodomestici grandi sono tutti Rex e non mi sono mai pentita e allora la mia ricerca si focalizza su questa marca. La trovo su internet … e la … ordino. Sono un po’ spaventata non ho mai fatto un acquisto così importante su internet allora decido di pagare in contrassegno, un piccolo contributo in più cosa è sul totale. Beh nel giro di 3 gg la lavasciuga arriva a casa! E’ delle dimensioni di una lavatrice normalissima e va una bomba! La cosa che mi fa impazzire è la capienza … quanta roba entra!!!!!! lenzuola matrimoniali, due lenzuola dei letti singoli … e qualcosaltro di piccolino! Tutti i colorati di 5 persone di cui 3 bambini … e noi mamme lo sappiamo quanta roba sporcano i bambini!!!!

 la mia 9 kg va sempre a pieno carico!!!!

2

E al via con l’asciugatura … mi aveva detto di non caricarla perché le cose sarebbero uscite aggrenzite … e io l’ho caricata e le lenzuola era super aggrenzite! ma questo solo alla prima asciugatura poi invece mi sono fatta “furba”, ho lavato le lenzuola, le ho stese un po’ sullo stendino e ho fatto fare il lavaggio dei colorati, in modo che le lenzuola si asciugassero un po’ e le ho divise in due programmando a mano il tempo di asciugatura, così ho ridotto i tempi, lenzuola super asciutte e strastirate da mettere direttamente sui letti!!!! Il bello di questa lavasciuga è che puoi decidere tu i tempi sia del lavaggio che dell’asciugatura e che la puoi programmare la partenza ritardata fino a 20 ore, della serie sabato pomeriggio alle 16,30 ho programmato la lavatrice per domenica mattina alle 8,30 … ore 11,00 di mattina roba bella lavata!!!!! Lo so che la maggior parte di voi crede che sia una sciocchezza ma per me è davvero molto utile!!!!!!

REX ELETTROLUX RWW1697MDW Lavasciuga SteamSystem
con capacità 9 kg lavaggio e 7 kg asciugatura. In classe A.
CONSIGLIATISSIMA CE L’HO IO!!!!!

12,744 Visite totali, 1 visite odierne

L’asciugatrice: alleata ormai indispensabile nelle faccende di casa

Ormai in tutte le case “moderne” non può mancare. Ok, lavatrice, lavastoviglie… ce l’hanno tutti. La tendenza di questi ultimi anni è di riservare un posticino della nostra casetta anche ad un altro nuovo “aiutante”, indispensabile per molti (come me): l’asciugatrice.

Qui al Sud è arrivata da pochi anni. Grazie al nostro amato sole, che scalda e asciuga piuttosto rapidamente il nostro bucato anche nei mesi invernali, fino a pochi anni fa non era utilizzatissima. Ma ora che tutte noi casalinghe disperate l’abbiamo scoperta non ne possiamo più fare a meno.

All’estero il discorso è diverso, soprattutto a Nord dell’Italia l’asciugatrice è presente in tutte le case al pari della lavatrice. Loro non possono davvero permettersi di asciugare i panni all’aperto. Anzi, nell’Europa scandinava non esistono neanche i balconi, per non far raffreddare troppo gli appartamenti con quelle temperature gelide.

Io l’ho scoperta durante il mio soggiorno in Belgio e, complice il fatto che a casa mia non ho un balcone dove stendere, è finita, quasi quattro anni fa, dritta dritta nella mia lista nozze. L’ho posizionata sopra la lavatrice, visto che non ho molto spazio. Ovviamente entrambe hanno la carica frontale. Personalmente ho un’asciugatrice di marca Bosch con capienza di 8 kg di classe B. Io mi ci trovo molto bene visto che si autoregola il tempo di asciugatura in base al peso e ha un programma specifico per la lana.

Vogliamo analizzare vantaggi e svantaggi nell’uso di questo elettrodomestico?

Vantaggi:
1) E’ comodissima visto che prendi la roba così come sta nella lavatrice e la metti direttamente nell’asciugatrice. Sconsiglio di mettere la lana o capi delicati con i programmi “normali”. Personalmente mi è capitato di rovinare dei capi di lana, quindi non ci provate neanche. Non vanno messe anche le bavette plastificate visto che a quella temperatura la plastica si deforma e quindi la bavetta si rovina.
2) I capi escono morbidissimi. Soprattutto gli asciugamani. Sono una goduria. Ma anche slip, magliette di cotone. Tutte morbide e profumate.
3) Le asciugatrici classe A+ consumano davvero poco. Anche se costano tanto. A questo punto occorre fare un’analisi dell’uso per capire se conviene risparmiare qualche centinaia di euro prendendo una classe B. Personalmente utilizzo l’asciugatrice quasi a ritmo continuo di sabato e di domenica e ho una tariffa di energia elettrica che mi permette di pagare pochissimo nelle fasce serali e nel fine settimana e tantissimo di giorno e pomeriggio nei giorni feriali. Poi comprare un elettrodomestico di classe A per risparmiare e avere in casa solo faretti alogeni e non lampade a risparmio energetico o LED è un controsenso. Io con la classe B di asciugatrice e con gli altri elettrodomestici di classe A ho una bolletta abbastanza bassa perché in casa ho solo lampadine a risparmio energetico o LED e perché utilizzo gli elettrodomestici quando pago di meno l’energia elettrica.

Svantaggi:
1) I capi posso uscire un po’ stropicciati. Per questo consiglio di utilizzare il programma “stiratura con ferro” e di stirare (o piegare) i capi subito dopo che escono dall’asciugatrice. Il risultato sarà migliore anche in termini di tempo. In alternativa occorrerà bagnare i capi e stirarli inumiditi;
2) L’asciugatrice riscalda molto l’ambiente. E’ meglio non utilizzarla in estate. In inverno può essere un vantaggio visto che durante il suo operato è possibile non accendere il riscaldamento in quella stanza;
3) Se prendi una classe B, attenta ad utilizzare altri elettrodomestici contemporaneamente perché se no scatta l’interruttore.

Ok, non mi viene in mente più niente.

Se hai anche tu questo elettrodomestico e vuoi dire la tua, scrivila nei commenti. Così rendiamo questo post pieno di esperienze e partecipazione. Magari saremo di grande aiuto a qualcuna che vuole scegliere se prendere o no l’asciugatrice.

5,155 Visite totali, 4 visite odierne