Archivio dell'autore: Stefania Mele

Lavoretto per la festa del papà

La prossima settimana festeggeremo la festa del papà. Questo post è dedicato in particolare a tutte le mamme i cui bimbi ancora non vanno a scuola o che per altre circostanze non fanno un lavoretto per il loro papà. Quando i miei bambini non andavano a scuola pregustavo il momento in cui anche a noi sarebbe toccato ricevere i loro lavoretti per tutte le festività, sono sempre bellissimi e portano tanta emozione e quindi allora cercavo di sopperire con qualche spunto trovato in rete.

Oggi vi propongo la tazza personalizzata, di grande effetto, soprattutto nel cuore di chi la riceve.

COSA OCCORRE

20160309_191035

  • Una tazza di ceramica
  • Lettere adesive
  • Pennarelli indelebili

COME SI REALIZZA

Intanto occorre pensare a cosa scrivere sulla tazza e quindi si trasferiscono le lettere su di essa.

20160309_191939

 

A questo punto il bambino può sbizzarrirsi con i pennarelli, disegnando o semplicemente scarabocchiando.

20160309_192100

E’ importante che le letterine siano ben coperte dai colori, quindi se è il caso, occorre ripassarle più volte.

Finita l’opera d’arte, rimuovere le lettere adesive 20160310_170535e porre la tazza in forno: “cuocere” a 200° per 30 minuti.20160310_171357

Et voilà

20160310_171034

Questa invece è la mia!

20160310_171254

937 Visite totali, nessuna visita odierna

1, 2, 3 …contiamo e giochiamo!

Quello che vi propongo è un intrattenimento ludico ed educativo molto semplice da fare in casa anche con bimbi in età pre-scolare, ideale per esercitare la motricità fine ed imparare a fare dei conticini.

COSA OCCORRE

  • Un foglio di carta
  • Carta collage colorata
  • Forbici
  • Pennarelli

IMG_20150226_164345

PROCEDIMENTO

Occorre tracciare preliminarmente una griglia sul foglio di carta, e scrivere i numeri che vanno da 1 a….fate voi (io ho disegnato 5 caselle).

IMG_20150226_164334
Il bambino deve ritagliare la carta collage e riempire le caselle di tanti adesivi quanti ne indica il numero di ciascuna casella. In questa fase, spazio alla fantasia! La mia bambina per esempio ha voluto ritagliare dei cuori IMG_20150226_172521
ma anche delle linee che poi ha attaccato sul foglio formando delle figure geometriche e delle lettere con mia grande sorpresa (all’epoca in cui ho improvvisato questo intrattenimento aveva poco meno di 5 anni). I bimbi sorprendono sempre 😉
IMG_20150226_17435001

Ah! Ovviamente, come dico sempre, prendete i miei articoli come spunti, usate tranquillamente il materiale che avete in casa, se non disponete di carta-collage, carta colorata o anche pagine di vecchi giornali e colla andranno benissimo.

Buon divertimento!

670 Visite totali, nessuna visita odierna

Come si realizza un teatrino

In questo post vi illustrerò un’attività che come sempre ho fatto insieme ai miei figli, un po’ perchè escluderli non è proprio possibile, un po’ perchè non lo vorrei neanche! Il divertimento è assicurato, prima e dopo!

COSA OCCORE
– una grande scatola di cartone (è importante che abbia un lato alto tutto intero e non tagliato in mezzo, ideali sono quelli che contengono frigoriferi oppure, come nel mio caso una scatola usata dai negozi di abbigliamento per il trasporto)
– forbici o taglierino
– righello
– pennelli
– tempere
– stampe
– colori20151026_184016
– stoffa
– nastro
– colla vinilica

IL PROCEDIMENTO
Per prima cosa occorre tagliare la parte posteriore della scatola, questa sarà l’accesso al teatrino per manovrare le marionette.
Con un pennarello e un righello, occorre poi tracciare un rettangolo nella parte alta del cartone che costituirà il palcoscenico. Qui entra molto in gioco la propria fantasia: personalmente ho realizzato una linguetta nella parte bassa della finestra appena creata che funga da piccolo appoggio.
Terminati i passaggi iniziali di ritaglio, si passa alle decorazioni. Le immagini parlano chiaro.

20151026_183951 20151026_192232
Abbiamo proseguito nella decorazione ritagliando delle stampe di disegni che poi i bimbi hanno colorato e attaccato nella parte frontale inferiore del teatrino.

20150925_201212  20151026_192148 20151026_19213620151028_183034

A questo punto si può completare il tutto realizzando due tendine con della stoffa e un po’ di ago e filo.
Questo il teatrino finito.

Immagine

Buon lavoro e buon divertimento!

748 Visite totali, nessuna visita odierna

Calendario dell’avvento …. last minute!

Che avete da fare oggi? Na na na….non cercate scuse, andate subito a comprare il COSA OCCORRE e realizzate questo calendario dell’avvento natalizio: il count down inizia domani!

COSA OCCORRE

20151127_115949

  • Un paio di forbici
  • Un pacco di palloncini di piccola/media grandezza (ne occorrono 25)
  • Degli ovetti di cioccolato
  • Un cartoncino verde
  • Nastro adesivo
  • Gomma e matita
  • Un foglio di cartone (ricavato da una scatola più semplicemente)
  • Un pennarello indelebile nero

COME SI REALIZZA
Occorre inserire gli ovetti nei palloncini e poi gonfiarli, io ne ho inseriti due, voi potete fare le vostre scelte e potete anche cambiare genere di dono.

20151127_120254 20151127_120947

Cercate di dare una forma di pallina di Natale ai vostri palloncini, cercate soprattutto di fare meglio di me!

Una volta completata questa operazione (ci ho messo un po’ per trovare la tecnica migliore di inserimento degli ovetti, puff paff), si passa a disegnare sul cartoncino verde la sagoma di un abete che va quindi poi ritagliato.

20151130_114620 20151130_114920

A questo punto, con il nastro adesivo, ho attaccato l’alberello al foglio di cartone e poi tutti i palloncini su di esso.

20151130_115957

Il lavoro va ultimato scrivendo con il pennarello i numeri dall’1 al 25 uno per ciascun palloncino.

20151130_120223

A partire da domani 1° dicembre i miei bimbi scoppieranno con l’aiuto di uno spillo ciascun palloncino, uno per giorno, fino al 25 dicembre e riceveranno in dono un ovetto di cioccolato che scandirà la loro e la mia attesa di questo giorno così speciale. BUON CALENDARIO DELL’AVVENTO A TUTTI!

961 Visite totali, 1 visite odierne

Fatti un selfie!

Così ho chiamato un simpatico intrattenimento che ho usato all’ultimo compleanno di mio figlio quattrenne. Ho realizzato su un cartone la silhouette di Spiderman in modo che i suoi piccoli invitati hanno potuto scattarsi una foto nei panni del supereroe aracnofilo!
Ecco come.

COSA OCCORRE
– Una scatola di cartone
– Gomma e matita
– Tempere
– Forbici o taglierino
– Pennelli

COME SI REALIZZA
Ho ricavato dalla scatola di cartone un grande rettangolo su cui ho disegnato l’immagine che volevo realizzare ispirandomi ad uno scenario trovato in rete.
20151104_104541 20151104_104555
Quindi ho inciso un ovale in corrispondenza del volto del supereroe e sono passata a dipingere. 20151104_10564520151104_11144520151105_110056

Mi rendo conto che per chi non ha molta dimestichezza con il disegno può risultare difficile. Io personalmente non ho la presunzione di ritenermi brava in questo ma mi sono divertita e rilassata e soprattutto i risultati sono stati di grande effetto.IMG-20151115-WA0021

857 Visite totali, nessuna visita odierna

Pure io voglio fare il mercatino!

Il brivido della vendita ci attraversa tutti prima o poi. Anzi, più prima che poi, perché ai bambini è sempre piaciuto improvvisare un mercatino, ovunque. Sulla spiaggia, al parco, sul marciapiede sotto casa.

Sabato scorso ho incoraggiato i miei bambini a farlo sfruttando l’occasione del mercatino dell’usato dell’associazione MOM, iniziativa che ha avuto una programmazione spot ma che mira a strutturarsi in maniera più metodica.

Abbiamo cominciato dal giorno prima: ho dato loro una scatola e ho detto loro che potevano riempirla dei giochi che volevano vendere, la stessa scatola, una volta svuotata e richiusa, avrebbe funzionato da bancarella. Hanno anche ritagliato le etichette e attaccato i prezzi agli oggetti in vendita. Entusiasmo a mille!

20150925_200102 20150925_201212  20150925_202047 (1)

Per non parlare delle iniziative di altri bambini. Questi ad esempio hanno venduto braccialetti realizzati in loco con tale successo che ora anche i miei figli hanno imparato a farli e comprerò loro tutto il kit.

20150926_174034

 

Intanto….le mamme hanno pensato ai loro affari. Io ad esempio sono andata via con n. 3 pantaloni, n. 3 felpe, n. 1 cardigan a fronte di una spesa di 30 euro.Immagine   IMG-20150928-WA0010

Per conoscere i prossimi appuntamenti potete consultare il gruppo fb di MOM o proseguire con le vendite on line del gruppo mercatino al seguente link.

719 Visite totali, nessuna visita odierna

L’associazione MOM fa parlare i bambini di Matera ai candidati sindaco 2015

Il prossimo 31 maggio si procederà alle elezioni del sindaco e del consiglio comunale, pertanto, diverse associazione di mamme e papà materani, hanno pensato di chiedere ai candidati a sindaco di rendere la città di Matera REALMENTE a misura di bambino. Il disagio di un bambino non deriva solo dall’ambiente familiare di provenienza, ma anche dal contesto sociale in cui cresce. La priorità deve essere data ancora una volta ai bambini, al loro superiore interesse, come enunciato nella Convenzione sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza e perché la città di Matera diventi DAVVERO a misura di bambino è necessario coinvolgere tutti i soggetti presenti sul territorio in un processo partecipativo che preveda la collaborazione, la formazione e l’ascolto dei bambini e degli adolescenti, da parte non soltanto delle autorità locali e degli esperti di settore, ma anche della società civile. Nessuno più dei diretti interessati, i bambini, può aiutarci a capire su quali obiettivi lavorare, l’importante è saperli ascoltare. Per tutte queste ragioni, l’associazione MOM (Mamme Materane all’Opera) si è fatta promotrice e portavoce nella costruzione di questa lettera che racchiude le richieste dei bambini materani. Abbiamo chiesto ad alcuni Enti ed associazioni che lavorano nel sociale e hanno a che fare con i bambini, di redigere le loro richieste ed eccone il risultato. I firmatari della lettera sono i seguenti: MOM (Mamme Materane all’Opera), Legambiente, CAD (Centro Ascolto del Disagio), Minerva Scienza, Associazione SAC – Cultura Associata al Sociale NeturalFamily di Casa Netural, Cooperativa sociale Il Sicomoro, Hanta-Yo Ostetriche sul territorio – Organizzazione no profit Buona lettura!
Questo è il link alla ettera da noi inviata a tutti i candidati sindaco Ai-candidati-sindaco-dai-bimbi-materani. (1) .

Per dovere di cronaca riportiamo di seguito le risposte pervenuteci dai candidati sindaco in ordine di arrivo:

LETTERA-AI-BAMBINI la risposta di Angelo Tortorelli.

Care Associazioni la risposta di Francesco Vespe.

Cari rappresentanti delle associazioni la risposta di Salvatore Adduce.

Lettera in risposta ai piccoli materani la risposta di Antonio Materdomini

 

794 Visite totali, 1 visite odierne