Natale è… Attesa

di Gabry Montanaro

Il Natale in casa mia si presenta con l’attesa.

Mattia (4anni): attende BABBO NATALE

Io e mio marito: attendiamo di poter leggere lo stupore sul volto di nostro figlio quando puntuale come ogni anno Babbo Natale suona al campanello di casa nostra.

Morgan (8 mesi): attenderà ignaro di tutto la pappa e il sonno che tarda sempre un po

Cugini, zii amici & CO :attendono la cena

E poi c’è lei…..mia madre che inizia la sua attesa già da Ottobre, eh già lei attende suo figlio che arriva da Londra, allora iniziamo già 2 mesi prima a pensare cosa dovrà preparare, e un mese prima lei ha già pianificato tutti i pranzi e le cene che dovrà preparare nei giorni di permanenza del suo primogenito.

Capita spesso in questi giorni di voler preparare qualche ricetta prettamente natalizia, e quendo le propongo di preparare insieme, arriva puntuale la sua risposta: No a mamma aspettiamo che arrivi tuo fratello, quindi menttre lei attende io sono con le mani “legate” nulla e dico nulla deve essere preparato in assenza di mio fratello.

La guardo e sento un nodo in gola, una mamma attende sempre, aspetta sempre i suoi figli, li aspetta ancor prima di concepirli, per poi passare all’attesa dei nove mesi, li aspetta all’uscita di scuola li aspetta sempre e comunque, ecco, per mia madre il Natale è l’attesa allo stato puro.

Quando non ero mamma non potevo comprendere tutto questo fermento, anzi la prendevo anche in giro, oggi invece la guardo e provo tanta tanta tenerezza.

E così, il suo desiderio di ricongiungere la famiglia la trasmette a tutti noi , e quest’anno come tutti gli anni la nostra vigilia inizierà il 23 Dicembre, quando tutta la famiglia si riunisce per accogliere mio fratello, ed ecco che anche per me il Natale diventa doppia attesa perchè vedrò finalmente mia madre che riabbraccia suo figlio.

Buona attesa a tutti

1,790 Visite totali, 1 visite odierne

Rispondi