La valigia per l’ospedale

E’ giunto il momento…il countdown è iniziato e l’ansia pure, ma quella è normale credo! A dire il vero la valigia è aperta da circa un mese, ma era “work in progress” e stava lì a languire con le poche cose che ero riuscita ad assemblare, attenendomi alla lista dell’ospedale, quella che danno anche al corso di preparazione al parto. Il corso l’ho trovato utile, la lista pure…ma ho sbirciato anche un pò sul web e o fatto tesoro dei consigli di cognata e amiche che ci sono passate prima…ma non troppo come le madri, anche se pure loro hanno cosette interessanti da tramandare, nonostante il tempo che è passato e le cose siano un tantino cambiate! Ho trovato utilissimo, per esempio, dividere ciò che potevo nelle buste Ikea (vedi 3. 4. e 6.) sia per agevolare chi mi darà una mano durante la degenza e sia per un fattore di praticità e igiene.

Valigia ospedale-BabysanHo seguito alla lettera la lista e in più i consigli al corso:

 3 camicie da notte con i bottoni (2.)
 2 canotte comode per allattare (10.)
 3 paia di calzini di cotone (11.)
 Una vestaglia (12.)
 3 slip monouso (3.)
 Pantofole (8.)
 Asciugamani (9.)
 Occorrente per l’igiene personale (5.)
 Assorbenti post parto (4.)
Ho aggiunto uno scaldacuore (1.) un sacchetto dove ho inserito il primo cambio pulito dopo il parto (6.) e le buste per lo sporco (7.)

Valigia ospedale-BabychanOvviamente insieme alle mie cose, nella valigia ci saranno anche le cosucce della bimba, divise anche queste in vari sacchetti e nella borsa delle prime ore (1.) che contiene:

 Un cambio (3. – Body, calzini, tutina, camicina della fortuna)
 Lenzuolini sopra e sotto (2.)
 Una copertina (5.)
 Accappatoio, quadrato di garza e pettine (4.)
 Il resto rimarrà tutto in valigia:
 Altri 2 cambi: body, tutine e vestitini (6.)
 Altri 3 quadrati di garza e un asciugamano di lino (7.)
 Calzini, calzamaglie e camicine (8.)
Manca ancora un telo di spugna che serve sempre nella borsa delle prime ore e in più ho aggiunto un ciripà (9.) e cappellino e scarpine (10.) per il rientro a casa.

Le ultime cose da portare, come i documenti vari, la cartellina con tutto ciò che riguarda la gravidanza, il carica batteria del cellulare, l’acqua e del cibo per affrontare il travaglio sono tutte cose che ho scritto su una lista che attaccherò sulla porta di casa, così da non scordare nulla!

E voi avete trovato utile la lista e i consigli del corso in merito?! Come avete affrontato quel momento, se ci siete già passate?!

12,589 Visite totali, 24 visite odierne

6 pensieri su “La valigia per l’ospedale

  1. gaialittleangel

    Ottimo articolo!! Le liste sono quasi tutte identiche. Io ad esempio ho preferito i pigiami con pantaloni e una sola camicia da notte. Da aggiungere in valigia anche i pannolini post parto se in reparto non li danno, un detergente intimo, del panno carta per l’igiene intima (per non sporcare l’asciugamano) e una crema per i capezzoli. La mia l’ho chiusa oggi, domani sarò a 39…attendiamo con ansia questo magnifico momento

    Replica
    1. babysandiary

      Davvero hai portato i pigiami?! Al corso non facevano che sconsigliarli…ma io li preferisco! Il resto che hai elencato è nel beauty case più l’olio di mandorle e tutto il resto. Il panno carta è un’ottima idea! 😉
      Allora in bocca al lupo anche a te!

      Replica
  2. amendolangela

    mamma mia che bei ricordi! dunque si. aggiungi accappatoio x te e prodotti per lavarti (perchè se va tutto bene – E TE LO AUGURO- vorrai certamente farti una doccia praticamente appena tua figlia sarà uscita). poi una cosa che in ospedale non c’è e non si sa bene perché è uno specchio. cioè tu appena partorisci devi essere cessa per forza (secondo loro!) ma questa cosa è inaccettabile. io volevo guardarmi allo specchio x capire che capelli mostri avevo ma è stato impossibile! in bocca al lupo!

    Replica
  3. Paola

    Io ti consiglio anche un latte detergente per il cambio pannolino, in ospedale non lo danno ma secondo me è meglio dell’acqua soprattutto per i primi cambi.
    Anche io sono pro pigiama, decisamente più comodo per allattare.
    In bocca al lupo!

    Replica
  4. naurosabel

    a Milano avevamo lo specchio a figura intera!! io una cosa che avevo messo dentro la valigia era l’ipad.. 😀 (malata!!!! ma – conosco persone che possono testimoniarlo – ho praticamente ripreso a mandare mail di lavoro circa 12 ore dopo il parto..) IN BOCCA AL LUPO!!!! <3 <3 <3

    Replica

Rispondi