Sabato mattina: mercato!

Chi è di Matera sa che questo titolo non dice niente di nuovo. A Matera il sabato mattina si svolge il mercato cittadino che è un appuntamento molto frequentato.

Ma il mercato di cui vi voglio parlare è un altro, mooooolto più piccolo di quello cittadino (almeno per ora!) e ancora moooooolto meno conosciuto anche perchè giovanissimo: si tratta del mercatino dell’usato dell’associazione MOM.

Dopo il disbrigo ordinario delle pratiche mattutine di casa mia (svegliarsi, far colazione, lavarsi e vestirsi) siamo (io e i miei due cuccioli) usciti. Prima tappa: l’asilo di Antonio (che va al nido). Chiara invece ha proseguito la sua giornata con me (che la sua scuola dell’infanzia il sabato è chiusa) e alla domanda “mamma, dove andiamo” ho avuto qualche difficoltà nel risponderle e ho tergiversato dicendo “andiamo a fare la spesa”. Infondo non le ho mentito, perchè, come vi andrò a dire a breve, degli acquisti sono stati effettivamente fatti.

Dunque siamo scesi verso i Sassi (che il varco era attivo), parcheggiato a Porta Pistola e raggiunto la scalinata del rione Pianelle, alle 9.40 c’era già del movimento. Per fortuna Chiara non era sola, c’erano altri tre bimbi che noi mamme abbiamo impegnato con libri e carta e colori (del tutto inutili nei milleuno giochi che hanno fatto).

Ho ordinato la mia postazione di vendita e fatto conoscenza con i volti nuovi.

1556309_10203027194944498_881140177_oSono volate così 3 ore tra un pezzo di plumcake all’arancia, un sorso di thè ai frutti di bosco, chiacchiere con le altre mamme, tesseramenti all’associazione e ovviamente le vendite e gli acquisti. Dunque, ho venduto 2 vestitini, una tuta, un pantalone e due magliette di cotone (tutto bimba 2 e 3 anni) e comprato due paia di scarpe bimbo n. 25, due impermeabili per la pioggia (uno di Ben Ten e uno di Barbie) e un carrellino giocattolo stile carrello per la spesa.

A dirla tutta, la roba che vendo non proviene dai miei armadi, ma è il risultato di una raccolta fatta nella classe di mia figlia e il ricavato che realizzo dalle vendite lo impieghiamo nel fondo cassa di classe.

Ho trascorso proprio una bella mattinata, ciò che ricorderò con maggior vigore sono state le innegabili doti affaristiche del figlio undicenne di una MOM-venditrice che hanno divertito tutti i presenti, e l’abbraccio con una giovanissima mamma (prossima bi-mamma) che proprio oggi mentre scrivo sta preparando le valigie per trasferirsi al Nord e che ha mostrato tutto il suo appoggio e ammirazione per l’iniziativa del mercatino, tesserandosi persino all’associazione, pur non potendone più far parte attivamente.

Al termine della mattinata il vero dramma è stato quello di schiodare Chiara dai suoi divertimenti sfrenati con gli amichetti vecchi e nuovi. Quando abbiamo raggiunto la macchina, lei mi fa “mamma mi sono divertita a fare la spesa”, e io: “sono contenta, tra due sabati ci ritorniamo!”

1,225 Visite totali, 1 visite odierne

Un pensiero su “Sabato mattina: mercato!

  1. Pingback: Annunciazio’, annunciazio’… | Mamme Materane all'Opera

Rispondi