Pitti Bimbo Parte 2 : tendenze autunno-inverno 2014/15 a tutto blu

Alla fine l’occhio non inganna neanche la meno esperta di moda: il Rock Me Pitti per il bambino è stato all’insegna del blu, il vero must have della prossima stagione. Domina dunque la sfumatura dal blu all’azzurro, il cui pantone predominante è l’Estate Blue, il classico blu pieno, che seguirà al Dazzling Blue ( il colore della prossima primavera estate, tra il blu elettrico e il viola). Insomma, parliamo dei blu a cui si ispirò Domenico Modugno nella sua ‘Nel Blu Dipinto di Blu’ (colonna sonora della sfilata di Quis Quis ). Per darci un’idea più completa di cosa si è visto, ecco 4 moodboard d’ispirazione che racchiudono le tendenze autunno inverno per i nostri bimbi: giudicate voi che stile meglio gli/vi/ci appartiene! Io mi sento già molto settata su Little Artist, almeno secondo l’armadio di Argentina, dove vestiti/animali fioccano con sempre maggiore frequenza ( tra cui un pagliaccetto zebra, acquistato online da Primark e simbolo della mia fede calcistica, incurante delle minacce di Simone che se fosse per lui “togli via quella schifezza”. [La tutina è bella, è lui che tifa il Cagliari, ndr] ).

BRIT LORD & LADY

BRIT LORD & LADY_ L’ispirazione è quella del brit pop, come nel caso di MSGM Kids, che crea per la bimba splendidi abitini con suggestioni floreali su fondo nero (non amo il nero sui bimbi ma questi outfit son veramente belli). Il mood è quello degli anni ‘80, con patchwork e stampe (le bimbe nel lookbook hanno il persino il finto tatuaggio)! Per i bimbi felpe, maglioncini e cappotti di isprazione collegiale, con un tocco di “little rebel”, come in Frankie e Morello Toys, che propone in passerella piccoli lord inglesi con anfibi laccati e sapiente “spettinatura”. Le collezioni ispirate all’armadio angolosassone vedono il blu come colore predominante, accompagnato dal grigio e da rosa e rosso carico, ottimi per risaltare sui fondi scuri.

HAUTE COUTURE

HAUTE COUTURE_Eleganza assoluta, bimbe sempre più donne – ma anche fatine in nuvole di tulle – e giovani dandy con spezzato e papillon, sdrammatizzati da camicie oversize che escono morbidamente dal pantalone. Il must have per lei è il pellicciotto, i colori sono delicati e pastello, tra i materiali il tulle regna sovrano, abbinato a velluto come propone Il Gufo, sfilata chiacchieratissima che ho guardato per ben 13 minuti perchè è un vero e proprio musical più che un catwalk. Potete guardarne un pezzetto qui. Per chi adora i cerchietti, Miss Grant propone alcuni pezzi irresistibili con tanto di veletta. Fatevi uno scroll dalla foto 54 in poi su questo report di Al Femminile! Rosa, Violetto, Azzurro Cielo e Grigio perla i toni predominanti.

LITTLE ARTIST

LITTLE ARTIST I rossi carichi già visti nel “brit lord” si mescolano con i toni dell’arancio, del verde e del giallo molto acceso. Questo è il mood in cui mi sono più riconosciuta, ovvero marchi dalle forme più childish e colorate, che in certi casi si ispirano all’arte vera e propria  come nella sfilata di Quis Quis, che propone capi “back to school” e maglioni con giacche di velluto a costine per un effetto neobohemienne. Qui trovano spazio anche tutti i marchi che affrontano il bio e i materiali naturali con tocchi glamour, con linee eterne perchè retrò come nel caso di Caffeelatteacolazione, ma anche con i basici, coloratissimi e funzionali capi di MamboTango , il cui nome è ispirato ai “Diari della motocicletta” del giovane CheGuevara –  e che mescola mambo con tango, creando capi unisex, tramandabili da fratello a sorellina e viceversa, comodi da indossare e multifunzione per lo sport, le attività di casa (o il nido) e la danza. Adoro i loro Combo! Non mancano dettagli più infantili ad animaletto (il cerchietto con le orecchie di gatto è già disponibile da H&M e naturalmente mio! ) e per il colore vi segnalo anche la nuova linea di stivali per la pioggia di Crocs, realizzata con un materiale esclusivo, il Colorlite.

MOOD PITTI_01_ROCKABILLY

ROCKABILLIES & CHICKS_Ancora rock e ancora blu nel mood ispirato al “rockabilly” anni ‘50: la rivoluzione rock’n’roll partita dal sud dell’America ci porta morbidi maglioni e camicie stile country, portate sul jeans specie per il bimbo come per IKKS Junior. Il denim viene trattato spesso con lavaggi 100% naturali in grado di aumentarne la portabilità. Per le femminucce è il gioire delle vintage queen, con pois, righe e fiori e naturalmente animalier all-over, dai capispalla agli inserti, che Simona Barbieri in Twin Set accompagna ai toni accesi del fucsia, proponendo moonboot abbinati a vestiti da bambolina, o che Cavalli stampa su seta negli spolverini, spesso abbinando le macchie a ricami ispirati alla Cina, soprattutto nei miniabiti. Tra le mini dive, spuntano anche le muse di Artigli girl, pulite e minimal, che posano per la collezione Spring Summer 2014 su Vespe bianche in paesaggi da mitiche estati degli anni ‘60. Per le fan degli accessori, assolutamente da segnalare la linea di occhiali di Zoobug, marchio londinese i di cui mi sono innamorata vedendo le foto di alcune mini dive sulla loro pagina Facebook!

Le mamme bio ameranno 120% Lino che debutta con una collezione neonato fresca e completamente naturale, mentre le fan del “fatto a mano” troveranno più di un’ispirazione nel meraviglioso sito (almeno tanto quanto i prodotti) di Saphire Bebe Couture –  una chicca della francese Saphire Cohen che propone nient’altro che biancheria per neonato meravigliosamente fatta a mano ed in modo davvero chic!

E voi, siete pronte per i nuovi piccoli Lord oppure opterete per principesse vintage con pellicciotto maculato e aviator rosa shocking?

2,109 Visite totali, 2 visite odierne

Rispondi