Archivio mensile:gennaio 2014

Pensieri di un bimbo durante l’allattamento.

del Duca d’Auge

Mia Cara Mamma,

ormai sto diventando vecchio. Sai adesso ho cinque mesi e comincio a sentire le fatiche dell’età. Mi ricordo quando avevo solo un mese, bei tempi, niente preoccupazioni. La vita era facile, mi ricordo. Adesso ho tanti problemi. Da quando mangio le pappe ho qualche difficoltà a capire che cosa sta succedendo, questi denti maledetti che vogliono uscire e non mi fanno dormire. Mia sorella mi picchia di più. Lo so che tra poco mi toccherà pure andare all’asilo nido.

Con l’età, ho capito che cambia tutto Mamma. Tutto tranne te. Si cara mamma – anche se ho ormai cinque mesi, e mi vergogno un po’ a dire certe cose alla mia veneranda età – beh cara Mamma io so che tu ci sei sempre stata. Di dico di più: vorrei che tu ci fossi sempre cara Mammina, al mio fianco.

Guarda scusa se approfitto della tetta che mi stai dando, faccio una ciucciatina in onore tuo e di quanto sei stata brava nei nove mesi in cui mi hai tenuto in grembo.

Ciucciatina numero due in onore alla forza che hai avuto nel farmi nascere.

Adesso Ciucciatine in grande stile per tutte le volte che mi hai allattato con tanta pazienza. Mamma, quanto sei dolce nell’abbracciarmi.

Io ti vorrò sempre bene Mamma. Sarai sempre per me la persona più speciale. Anche quando avrò qualche mese in più di adesso.

Tu sei sempre bella mamma, per me sei un angelo. Anche quando avrai qualche anno in più per me sarai sempre la mia Mamma bella bellissima.

Mamma, tu fai delle pappe buonissime. Sono buone anche quelle che mi fa papà o la zia, chiaro, ma non sono buone come le tue a parità di ingredienti.

Tu sarai sempre la mia mamma adorata.

Lo so Mammina che quando mi sposerò mia moglie dirà “è inutile, mio marito è innamorato di mia suocera! Sveglia! Che hai 40 anni! Tutti uguali gli uomini, la mamma prima di tutto! E si, la pasta al forno come la fa tua madre non la fa nessuno! E si, tua madre le mutande le piega così, E si’ come stira le camicie tue madre non le stira nessuno! Certo andiamo a trovare tua madre! Ma quante volte al giorno chiami tua madre? Gli occhi a cuoricino quando parla di sua madre! Non toccategli la mamma!”.

Io dirò “si si”, è continuerò a volerti bene. Forever and ever.

La ruota gira per tutti.

Non per noi due.

1,283 Visite totali, nessuna visita odierna

Pitti Bimbo Parte 2 : tendenze autunno-inverno 2014/15 a tutto blu

Alla fine l’occhio non inganna neanche la meno esperta di moda: il Rock Me Pitti per il bambino è stato all’insegna del blu, il vero must have della prossima stagione. Domina dunque la sfumatura dal blu all’azzurro, il cui pantone predominante è l’Estate Blue, il classico blu pieno, che seguirà al Dazzling Blue ( il colore della prossima primavera estate, tra il blu elettrico e il viola). Insomma, parliamo dei blu a cui si ispirò Domenico Modugno nella sua ‘Nel Blu Dipinto di Blu’ (colonna sonora della sfilata di Quis Quis ). Per darci un’idea più completa di cosa si è visto, ecco 4 moodboard d’ispirazione che racchiudono le tendenze autunno inverno per i nostri bimbi: giudicate voi che stile meglio gli/vi/ci appartiene! Io mi sento già molto settata su Little Artist, almeno secondo l’armadio di Argentina, dove vestiti/animali fioccano con sempre maggiore frequenza ( tra cui un pagliaccetto zebra, acquistato online da Primark e simbolo della mia fede calcistica, incurante delle minacce di Simone che se fosse per lui “togli via quella schifezza”. [La tutina è bella, è lui che tifa il Cagliari, ndr] ).

BRIT LORD & LADY

BRIT LORD & LADY_ L’ispirazione è quella del brit pop, come nel caso di MSGM Kids, che crea per la bimba splendidi abitini con suggestioni floreali su fondo nero (non amo il nero sui bimbi ma questi outfit son veramente belli). Il mood è quello degli anni ‘80, con patchwork e stampe (le bimbe nel lookbook hanno il persino il finto tatuaggio)! Per i bimbi felpe, maglioncini e cappotti di isprazione collegiale, con un tocco di “little rebel”, come in Frankie e Morello Toys, che propone in passerella piccoli lord inglesi con anfibi laccati e sapiente “spettinatura”. Le collezioni ispirate all’armadio angolosassone vedono il blu come colore predominante, accompagnato dal grigio e da rosa e rosso carico, ottimi per risaltare sui fondi scuri.

HAUTE COUTURE

HAUTE COUTURE_Eleganza assoluta, bimbe sempre più donne – ma anche fatine in nuvole di tulle – e giovani dandy con spezzato e papillon, sdrammatizzati da camicie oversize che escono morbidamente dal pantalone. Il must have per lei è il pellicciotto, i colori sono delicati e pastello, tra i materiali il tulle regna sovrano, abbinato a velluto come propone Il Gufo, sfilata chiacchieratissima che ho guardato per ben 13 minuti perchè è un vero e proprio musical più che un catwalk. Potete guardarne un pezzetto qui. Per chi adora i cerchietti, Miss Grant propone alcuni pezzi irresistibili con tanto di veletta. Fatevi uno scroll dalla foto 54 in poi su questo report di Al Femminile! Rosa, Violetto, Azzurro Cielo e Grigio perla i toni predominanti.

LITTLE ARTIST

LITTLE ARTIST I rossi carichi già visti nel “brit lord” si mescolano con i toni dell’arancio, del verde e del giallo molto acceso. Questo è il mood in cui mi sono più riconosciuta, ovvero marchi dalle forme più childish e colorate, che in certi casi si ispirano all’arte vera e propria  come nella sfilata di Quis Quis, che propone capi “back to school” e maglioni con giacche di velluto a costine per un effetto neobohemienne. Qui trovano spazio anche tutti i marchi che affrontano il bio e i materiali naturali con tocchi glamour, con linee eterne perchè retrò come nel caso di Caffeelatteacolazione, ma anche con i basici, coloratissimi e funzionali capi di MamboTango , il cui nome è ispirato ai “Diari della motocicletta” del giovane CheGuevara –  e che mescola mambo con tango, creando capi unisex, tramandabili da fratello a sorellina e viceversa, comodi da indossare e multifunzione per lo sport, le attività di casa (o il nido) e la danza. Adoro i loro Combo! Non mancano dettagli più infantili ad animaletto (il cerchietto con le orecchie di gatto è già disponibile da H&M e naturalmente mio! ) e per il colore vi segnalo anche la nuova linea di stivali per la pioggia di Crocs, realizzata con un materiale esclusivo, il Colorlite.

MOOD PITTI_01_ROCKABILLY

ROCKABILLIES & CHICKS_Ancora rock e ancora blu nel mood ispirato al “rockabilly” anni ‘50: la rivoluzione rock’n’roll partita dal sud dell’America ci porta morbidi maglioni e camicie stile country, portate sul jeans specie per il bimbo come per IKKS Junior. Il denim viene trattato spesso con lavaggi 100% naturali in grado di aumentarne la portabilità. Per le femminucce è il gioire delle vintage queen, con pois, righe e fiori e naturalmente animalier all-over, dai capispalla agli inserti, che Simona Barbieri in Twin Set accompagna ai toni accesi del fucsia, proponendo moonboot abbinati a vestiti da bambolina, o che Cavalli stampa su seta negli spolverini, spesso abbinando le macchie a ricami ispirati alla Cina, soprattutto nei miniabiti. Tra le mini dive, spuntano anche le muse di Artigli girl, pulite e minimal, che posano per la collezione Spring Summer 2014 su Vespe bianche in paesaggi da mitiche estati degli anni ‘60. Per le fan degli accessori, assolutamente da segnalare la linea di occhiali di Zoobug, marchio londinese i di cui mi sono innamorata vedendo le foto di alcune mini dive sulla loro pagina Facebook!

Le mamme bio ameranno 120% Lino che debutta con una collezione neonato fresca e completamente naturale, mentre le fan del “fatto a mano” troveranno più di un’ispirazione nel meraviglioso sito (almeno tanto quanto i prodotti) di Saphire Bebe Couture –  una chicca della francese Saphire Cohen che propone nient’altro che biancheria per neonato meravigliosamente fatta a mano ed in modo davvero chic!

E voi, siete pronte per i nuovi piccoli Lord oppure opterete per principesse vintage con pellicciotto maculato e aviator rosa shocking?

2,082 Visite totali, 2 visite odierne

Mercatino d’Inverno MOM : 8 febbraio 2014 – Partecipa anche tu!

winter-child

MERCATINO D’INVERNO –


L’associazione MoM – Mamme Materane all’Opera organizza il mercatino di vendita/scambio/regalo di articoli premaman e abbigliamento, giochi e altro dedicato ai bambini di 0-12 anni

DOVE? Il mercatino si terrà nei locali dell’associazione, siti in Rione Pianelle presso Piazza San Pietro – Sasso Caveoso – Matera .

QUANDO? SABATO 8 FEBBRAIO – ore 10-13
E’ necessario recarsi in loco almeno 30 minuti prima dell’inizio del mercatino per allestire il proprio tavolo (ore 9,30)
Si ricorda che sabato mattina nei Sassi è possibile accedere con la propria auto.

COME FARE PER PARTECIPARE?
Possono partecipare sia per la vendita che per l’acquisto solo i soci tesserati dell’associazione MOM. E’ possibile tesserarsi prima dell’avvio del mercatino, nella stessa mattinata. La tessera socio 2014 è di 10 euro.

I posti sono limitati e pertanto per poter esporre la propria roba da vendere è necessario prenotarsi.

DI COSA SI HA BISOGNO?: Ogni MoM venditrice deve munirsi di tavolino, stuoia o altro appoggio per poter allestire la propria “bancarella”.

SUGGERIMENTI: è preferibile portare abbigliamento stagionale e cioè invernale, costumi di carnevale e quanto possa essere venduto/acquistato subito. Gli indumenti anche se usati devono essere in buono stato e lavati. Eventuali anomalie (scuciture, piccole macchie, bottoni assenti) devono essere comunicate immediatamente a chi acquista. L’associazione non risponde a reclami in caso l’acquirente non sia soddisfatto dell’acquisto MA chiede a tutti i soci che esporranno la merce di comportarsi in maniera corretta. 

DONAZIONI:
Qualora si volessero donare giochi o capi di abbigliamento a MoM per la creazione di un fondo cassa per sostenere le iniziative organizzate dal gruppo, sarà presente una mamma che si prenderà in carico gli oggetti e ne gestirà la vendita a prezzo simbolico fino a fine mercatino. La donazione di più capi e giochi darà diritto ad uno sconto sul tesseramento 2014.

Il mercatino di MoM è anche on line su fb al seguente link
https://www.facebook.com/groups/365977756806942/

Info Tina 335 81 85 461

925 Visite totali, 1 visite odierne

Ciambella alla panna (ottimissima)

di Felicia Zuccaro

Foto di Truth82

INGREDIENTI:
•250 g di farina per dolci (o 00)
•160 g di zucchero semolato
•160-180 ml di panna liquida (quella da montare per dolci)
•100 ml di olio di semi(Io ho usato l’olio d’oliva)
•3 uova intere
•1 bustina di lievito per dolci
•1 bustina di vanillina
•zucchero a velo per spolverizzare

PREPARAZIONE:
Per preparare la ciambella alla panna separate i tuorli dagli albumi. Montate a neve ben ferma gli albumi con un pizzico di sale e a parte i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere una crema spumosa. Aggiungete ai tuorli la farina setacciata, incorporandola poco alla volta e mescolando delicatamente. Unite poi la vanillina e il lievito per dolci setacciato. Aggiungete l’olio di semi e mescolate, unite la panna liquida ed infine incorporate gli albumi usando un cucchiaio di legno con movimento delicati dal basso verso l’alto per evitare che si smontino. Imburrate e infarinate uno stampo per ciambelle e versate il composto in maniera uniforme. Infornate in forno tradizionale per circa 30 minuti a 180° facendo sempre la prova stecchino e controllando che sia completamente asciutto.

La ciambella alla panna si mantiene soffice per diversi giorni, conservatela in una pellicola o in un contenitore se vi avanza.

BUON APPETITO ,FELICIA

1,688 Visite totali, nessuna visita odierna

La figlia femmina

simb

Mi è venuto in mente di parlare della figliafemmina per una mamma dopo aver letto il figliomaschio per i papà … uno dei post più belli e divertenti del blog!!!! (http://www.mammematerane.com/2013/12/06/il-figlio-maschio/) … ovviamente parlerò della mia!!!

Quando sono rimasta incinta essendo il primo bambino che doveva nascere sia nella mia famiglia che in quella di mio marito, tutti speravano nel maschio!!!! I nonni, gli zii, i cugini e soprattutto il papà!!!!! All’eco del 5° mese (perchè se è maschio lo sai prima … ma se è femmina lo sai solo alla morfologica) scopriamo che è femmina!!!! Oltraggiooooooooooooooo non abbiamo l’erede al trono!!!!!! Io ero strafelice … alla figlia femmina puoi dare il nome BELLO tanto chissenefrega non è l’erede, quello che deve portare avanti il buon nome della famiglia (ancora per poco)! Per la mamma la figliafemmina è la bambolina, quella che le somiglierà, che vestirai come te, alla quale metterai lo smalto, le farai le codine e le treccine, vi farete lo stesso taglio di capelli sarete due gocce d’acqua … come dei pezzi della matrioska!!!!!

matriosca

Ero così felice … si chiamerà Gaia, la mia gioia, il suono più allegro che abbia mai sentito GAIA!!!! Questo era il mio pensiero quando la figliafemmina era in pancia!!!!!!

Poi nasce la figliafemmina e crescendo ma già dei primi mesi mi accorgo che è tale e quale al padre … non parlo fisicamente … si mi può pure assomigliare, ma non abbiamo punti in comune!!!! sono riuscita a farle codine e codette fino a quanto ha imparato a parlare (a 8 mesi!) … anche se avevo intuito pure prima che non le piaceva … piangeva!!!!

capelli

Gaia amore ti faccio bella bella con una treccina che parte da qua, passa per di la e arriva fin su … mammaaaaaaaaaaaa al sol pensiero mi faccio male!
Gaia amore usciamo io e te come due belle amichette a fare qualche giro!!! …. Mammaaaaa devo proprio sto così bene a casa!!!!
Che ne pensi di questo vestitino sembri una bambolina … si si bello ma poi non potrò sedermi a terra ecc ecc lo metto un altro giorno!!!!
grrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr
La mia figliafemmina, la mia bambola … è il clone di mio marito, fa quello che fa lui, le piace quello che piace a lui e non vuole fare niente da “femmina”. A lei piace disegnare ma odia i bambolotti, usa il carrozzino per le bambole come mezzo di trasporto degli oggetti (per non dire carriola!!!)!!!
Meno male che c’è mio figliomaschio che risponde si a ogni mio stimolo!!!!

papàfiglia

Lo so che crescendo la figliafemminaclonemarito si trasformerà nella civetta come tutte le femminucce ma per ora: mamma lasciami i capelli così! no meglio il pantalone che sto più comoda!

Ah ho dimenticato il suo colore preferito è il BLU!!!!!!!

cuoreblu

W LE MOM!!!!!!!!

2,507 Visite totali, 2 visite odierne

AI MIEI PRINCIPI

Il mio unico amore da sempre è stato vostro padre….il compagno di una vita mi è stato vicino e mi ha accompagnato mano nella mano sia nei momenti di immensa gioia che in quelli di infinita tristezza!!!!
Sempre insieme e per qualche tempo abbiamo pensato di rimanere per sempre solo noi, soli a vivere una vita felice ma non piena con un vuoto incolmabile…..dopo un’operazione mi avevano detto di non poter avere figli e lui l’ha accettato e insieme ci siamo rassegnati a questo triste pensiero!!!!
Ma poi 3 anni fa una sera penso una delle sere più belle della mia vita il miracolo….abbiamo fatto il test il ritardo era troppo anche se con la consapevolezza di provare l’amaro sapore della sconfitta ma x goderci per un attimo la speranza…..abbiamo scoperto che tu c’eri!!!

princ 2

Eri nella mia pancia così piccolo ma noi da fuori ti sentivamo pesante come un macigno….Aiuto e ora!!!Non eravamo pronti…..
Penso non esistano al mondo parole per descrivere il nostro stato d’animo un mix di felicità incredulità non so bene cos’ altro ma so che tutte queste sensazioni sfociarono in pianti, sorrisi ed urla isteriche…..
La prima visita, con il dottore che chiese a vostro padre di non entrare per controllare prima se “le cose andavano bene”, il mio cuore che galoppava e la mia mente viaggiava …attimi di panico “ma può essere che non è vero? Che resterà solo una vana speranza!!! Aiuto aiuto!!”
E poi fiumi di lacrime un granellino di polvere che pulsava……. c’eri, eri lì leggiadro….. spensierato a te non importava niente di quello che succedeva fuori!!!Poi è entrato papà ed è avvenuta l’esplosione ha guardato il monitor ci siamo guardati negli occhi e in quel momento ci hai reso le persone più felici al mondo!!
Ho passato nove mesi tranquillissimi, attentissima ad ogni minimo sforzo per non sciuparti tanto da essere diventata una palla rotante……passavo il tempo a leggerti le favole, a farti ascoltare la musica, a godere dei tuoi movimenti nel mio enorme pancione, a cercare di imparare il più possibile sui bambini per essere per te una buona mamma!!!!

princ 3

Alessandro, “sei la vita mia e ogni giorno mi innamoro di te sempre di più” questa è la frase che ci ripetiamo reciprocamente ogni mattina io dal primo giorno che ti ho visto, tu da quando hai iniziato a parlare (già da troppo direi!).
Il 23 maggio del 2011 è stato un giorno davvero molto impegnativo ho usato tutte le mie forze per farti uscire ma invano, il mio unico rimorso: non aver fatto vivere a papà quell’attimo meraviglioso del nostro primo incontro!!!! Meraviglia della natura, angelo sceso in terra…..bellissimo più di ogni altra cosa, non riuscivo a staccare i miei occhi da te!! Solo tu…. Esistevi solo tu per me…..ho passato tutta la notte a guardare e a baciare ogni millimetro della tua profumatissima pelle!!
Era tutto vero, eri lì tra le mie braccia come un bambolotto animato dal mio amore!!!
Sei cresciuto in fretto, sei il mio amore grande il mio “ometto tutto speciale”!! Ho bisogno di te in ogni momento della giornata anche solo del tuo respiro…sei la mia linfa vitale. Con te mi diverto sempre, in ogni momento bello o brutto mi basta guardare i tuoi occhi per ritrovare la serenità e il sorriso!
Adoro far tutto con te giocare, colorare, fare dolci e anche il semplice stare sul divano a leggere una favola sembra l’esperienza “più fantastica che ci sia!” Poi un giorno ci hai chiesto una compagnia e noi forti del fatto di aver avuto te e senza alcun minimo timore di non riuscire ti abbiamo accontentato!!! Aspettiamo un fratellino…..tu sei felice, io super contenta, papà sperava in una femminuccia geloso delle coccole che mi fai!!!!
Seconda prima visita, stessa identica emozione: cuore che galoppa, mente che viaggia e fiumi di lacrimeeeee!!!!! Eccolo un altro granellino di polvere…..”mamma ma io non capiscio è tutto nero”…si è vero è tutto nero ma il fratellino c’è e pulsa!!!!

feto-vista-gravidanza

Federico sei nel mio pancione ormai da 7 mesi, non ci siamo ancora visti ma sappi che già ti amo alla follia……lo so con te è tutto più frenetico….ti dedico poco tempo perché ho sempre altro da fare e tu il più delle volte cerchi di attirare la mia attenzione scalciando come un cavallino infuriato…..ci sono amore e quando uscirai sarà un mondo di baci coccole e carezze anche per te che sei il mio principino piccolino!!! Il 14 aprile è così lontano ancora ma io porto già il conto dei giorni che ci dividono perché non vedo l’ora di provare per la terza volta quello che tutti chiamano “colpo di fulmine”!!
Ho una vita meravigliosa, siete i miei tre principi e io non chiedo altro che essere la vostra regina per sempre!!! VI AMO!!!!

2,095 Visite totali, nessuna visita odierna

Pitti Bimbo 78 parte 1 – Dimenticate i bambini, ecco i nuovi divi!

Vintage queens, principesse in ambientazioni fatate, nuovi lord da far invidia ai nipoti di lady D ma anche green e tanto, tantissimo design: il Pitti Bimbo, l’appuntamento di settore tra i più importanti per la moda bambino, ha richiamato anche quest’anno buyer italiani ed esteri per le nuove collezioni F/W 2014 al grido di “Rock me Pitti”! Il concept è appunto “fare con la moda quello che si fa con la musica” affermano gli organizzatori. Via libera, perciò, alla sinfonia di shopping, che fa suonare per primo il portafoglio, già che a discapito della crisi trionfa il segmento del fashion luxury anche e soprattutto nel bambino (forse perchè i veri e unici soldi che si spendono PER FORZA sono quelli a loro destinati?) ma via libera anche alla mescolanza dei codici tipica dell’hipster la cui corrente non risparmia neanche i bambini (che ormai sono progressivamente hipsters junior, sia per via dei nuovi genitori young – perché in Europa si può a gran ragione definire genitore young quello che si decide al primo figlio intorno ai 30 anni – sia per via della moda che strizza sempre più l’occhio all’età adulta).

In attesa di sapere come vestiremo i nostri pargoli per il prossimo autunno inverno, ecco i primi highlights a occhio e croce carpiti tra web, comunicati stampa e social media.

1544930_649709961736991_684303834_n

LA FINE DEL BAMBINO E L’INIZIO DEL MITO: magari per la legge dei grandi numeri, – lo scopriremo nell prossime sfilate- poi è tutto così childish, ma di fatto la moda bimbo continua ad evolversi verso lo “young adult”, soprattutto nel binomio mamme e figlie, vestite uguali senza capire chi delle due influenzi l’altra. E così Moncler, Blumarine ed altri si sbizzarriscono nei mini-formati di lusso, con cappotti d’alta classe, tubini strutturati e persino long skirts per la sera. Non ci meravigliamo se pensiamo che i grandi marchi hanno completamente dimenticato la dimensione “bambino”, proponendo collezioni come “Mini me” di Armani Junior, con capsule destinate ai più piccoli che riproducono fedelmente in scala i capi indossati dalle mamme.

Gusella vintage

Mocassini Gusella New Collection

TOH, GUARDA CHI C’E’_Curiosamente, tra le new entry di rilievo trovo Gusella, storico marchio meneghino dal 1932 di cui avevo desiderato ardentemente un paio di anfibi ricamati all’età del mio primo viaggio a Milano, ormai 21 anni fa. L’azienda è stata acquisita dalla Dragon Crowd Enterprise, multinazionale cinese che naturalmente rilancia il marchio nel settore del fashion luxury per bambini al grido di “Made in Italy”. Scarpe assolutamente da vedere: peccato che ce ne siano tante, forse troppe..

ambra_miele_20

Le ZIP Shoes di AmbraeMiele

1013420_586425561379921_388401544_n

Cartina La Ballerina

SCARPE, SCARPE E ANCORA SCARPE_Di tutti i tipi, per i sogni di mamme che si accontentano di comprare le versioni “18-19” delle ballerine che vorrebbero indossare. Tra tutti due belle realtà Made in Italy: Ambra e Miele debutta con la collezione ZIP, scarpine pratiche e trendy con chiusura a zip fabbricate con  un tessuto italiano di grande qualità, traspirante e impermeabile prodotto dall’azienda Limonta, che consente l’uso della scarpa in ogni stagione. Una scarpa trasversale che accompagna dunque il bambino per 12 mesi all’anno; altra menzione di merito per Cartina La Ballerina, che propone in ottica glamour green scarpe realizzate con un materiale unico, la carta, e con un altissimo grado di personalizzazione: chiunque può scrivere o disegnare la propria scarpa o farla stampare con la propria idea creativa.

claudia gerini e figlie su La Repubblica

Clauda Gerini e Figlie su “La Repubblica”

Melissa Satta per Nanan al pitti bimbo

Melissa Satta per Nanan

FIGLI D’ARTE TRA VIPS E MINIME_Tra gli stilisti noti per i cognomi di mamma o papà, Biagiotti Dolls di Lavinia Biagiotti trionfa con la sua collezione che compie 10 anni, ma non mancano “testimoniality” importanti rappresentate da accoppiate madre figlia, come Simona Ventura e figlia, Claudia Gerini che sfila per Bluemarine con le sue due bimbe (e pare sia comparso anche Zampaglione), così Vittoria Belvedere con Emma. E ancora Fiona May con le due figlie per Ice Iceberg, Simona Ventura per Roberto Cavalli e persino Melissa Satta, che sulla scia della Rodriguez (vedi passata edizione ) non si fa sfuggire qualche scatto col pancione come madrina di Nanan (la visibilità dei nostri bambini inizia dalle nostre pance)! Per Fun&Fun invece il modello è il piccolo Mattia Pagliuca, figlio del portiere Gianluca. Bene Sarabanda, che a questi canoni contrappone una sfilata virtuale in cui protagonisti sono i figli dei dipendenti dell’azienda.

A TUTTO DESIGN_La moda bambino abbraccia il design, con poco da meravigliarsi visto che la nuova tendenza dettata dalla crisi – e forse dall’utilizzo spasmodico dei social media, che ci fanno sentire il mondo vicino anche senza dover uscire per forza – sembra quella di stare “indoor”.

L’attenzione spazia dagli ambienti dedicati ai bambini fino ai nuovi concept espositivi dei negozi : la sezione Pop Up Stories del Pitti Bimbo 78 va pienamente in questa direzione, così come il padiglione Apartament, dedicato al segmento Luxury Lifestyle, ma anche il progetto KidsroomZoom! Ideata e curata da Unduetrestella, l’iniziativa è dedicata all’arte ed al design per i bambini, con anteprime che verranno riprese al Salone del Mobile di Milano. Il concept scelto è sui superpoteri, giusto per rimanere in tema di “nuovi eroi”, con tanto di food abbinato, le SuperPower Candiesimgres

1394794_10201582476417828_1778716427_n

Le Superpower Candies di UnduetreStella

 

 

Si tratta di caramelle speciali capaci di trasformare ogni bimbo in un supereroe. Basta scrivere il proprio nome sulla scatola, scegliere il proprio superpotere e mangiare le caramelle. Una volta terminata la confezione, la scatola non perde il suo potere magico, convertendo ogni nuova caramella in una pillola dai poteri performanti.

barbie-pitti2

PICCOLI DIVI CRESCONO_Per esempio con “MAMMA MI VESTO DA ME”, il primo reality a tema bambino: sei maschietti e femminucce, dai 5 agli 8 anni, hanno scelto liberamente i capi messi a disposizione dagli espositori per l’occasione, creando outfit in totale libertà . Non mini-modelli ma giovani interpreti, per un evento in collaborazione con Pourfemme.it e allestimento a cura di Kartell. Non sono mancati intrattenimenti per le mamme, alle prese con la vestizione della bambola per eccellenza: la Barbie!

E non è tutto. Per dialogare con le nuove generazioni, non poteva che essere questa la cornice più adatta per ufficializzare la nascita di una Web Tv Tubini strutturatidedicata al mondo del Kidswear.L’iniziativa è ad opera di Baby Fashion,  fondata a Bologna e diretta da Helen Ruffo, e Fashion Channel, il cui canale youtube vanta 9 milioni di utenti al mese  e realizza una serie di palinsesti per circa 30 web tv dedicate al mondo della moda ed al luxury lifestyle. Il nuovo canale youtube frutto della partnership offrirà la fruizione di diverse playlist dedicate ai brand del settore, con tanto di interviste realizzate dai baby fashion reporter, sezioni di video sfilate e backstage, con l’obiettivo di creare un’enciclopedia globale e in continuo aggiornamento sulla moda bimbo a 360 gradi.

pitti-immagine-bimbo-78-16-18-gennaioSE LA CANTANO E SE LA SUONANO_Vogue Bambini presenta a Pitti Bimbo la mostra “I Rock by Vogue Bambini. I bambini ce le cantano e ce le suonano”:  con una selezione in di foto in cui i bimbi assumono ed interpretano movenze rock, fotografati da celebri firme dell’immagine. Tra le iniziative degli altri media dedicati ai piccoli, il compleanno di Style Piccoli, che festeggia i 5 anni con una mostra dedicata alle copertine “best of” dal titolo “style pitti dà il 5”, Milk Magazine, che ha  scelto a Firenze la boutique di Luisa Via Roma per il suo decimo compleanno, dedicando un pomeriggio alle mamme blogger, che sono state fotografate con i loro bambini (noi dov’eravamo?!!!)  e  Corraini Edizioni, che presenta una serie di volumi insieme al l’ultimo libro di Fausto Gilberti, “Bianca“, storia di una bimba il cui mondo ruota intorno al colore che porta il suo nome.

Pitti-Bimbo-73-3A-Apartment-004

Dettagli allestitivi della sezione “Apartament”

NON MANCA IL FOOD_ Torte, tortini e cupcakes hanno troneggiato anche quest’anno, in allestimenti, collezioni e negli esclusivi eventi dedicati, come i brunch, le colazioni e i piccoli aperitivi, abbinati a iniziative “charity-driven” come nel caso di Fracomina Mini, che propone un brunch per la presentazione di una esclusiva capsule di 30 capi con annessa raccolta fondi a sostegno di SOS Villaggi dei Bambini. Anche in quest’ambito una new entry che abbiamo già visto in Bimboinfiera a Milano, Alce Nero, all’insegna del bio e di un nuovo modo di intendere la pappa.

BAMBINO FRIENDLY? Ma alla fine al Pitti Bimbo, ci posso andare con mia figlia? Ho cercato qualcosa di vero in proposito, un giudizio reale di un visitatore, non potendoci andare perchè costretta dall’influenza di entrambe, ed ho trovato quest’articolo di una mamma “come noi” – che per altro era finita là per lavoro. Mi saprete dire!!

1,917 Visite totali, 1 visite odierne