Lettera a mio figlio.

A MIO FIGLIO

(scritta nel secondo mese di gravidanza)

E ci sei figlio del cielo!

Nascosto, in silenzio, quasi a non voler disturbare questa mia debole vita tu, forte, ci sei e a breve sentirò il tuo battito d’ali dentro di me! Sarai con me finchè vorrai restare e nulla ti chiedo che tu non voglia sin da ora. Ascolta, figlio mio, non faccio promesse, perché da uomo che sbaglia e cade spesso, potrei non essere in grado di mantenerle.

Ascolta! Nonostante me, devi vivere! Devi tornare a compiere ciò che è stato interrotto un tempo, devi vivere perché al mondo ci sono cose meravigliose che hai visto e tornerai a vedere in una nuova forma ma nella stessa essenza. Tieniti forte a me, nutriti di me, usami come tuo guscio, ma vivi, vivi nonostante me e le debolezze dei miei anni.

Stai entrando nella mia vita in punta di piedi, e quasi non riesco ancora a sentire quella gioia grande che dovrà zittire il dolore di tutti questi anni di attesa. Quanti anni? Tutti gli anni che ho! Meglio sarà gioire un po’ per volta, come in un crescendo e sentirti arrivare pian piano, in modo da avere il tempo di allontanarmi dalla mia vecchia vita terrena e legarmi attraverso te alle mie vite passate e a quelle future.

Ti ricordi? Ci siamo incontrati così tante volte in sogno che alla fine non potevi non arrivare! Quanto ti ho chiamato! E quante volte ti ho perso, donato ad altri per aspettare ancora, ti ho tenuto infinatemente piccolo in una mano, ti ho visto steso sotto un lenzuolo bianco ritornato al Padre per compiere il tuo destino. Ed ora ci sei! Ed è un segno grande per me che nessuno può comprendere.

Ti aspettiamo con il cuore in mano. Ma sia quello che tu vuoi. Se deciderai di rimanere con noi o se ritornerai di nuovo a giocare con gli angeli, sarai e sei il figlio del Cielo.

La tua mamma, Tina.

FIGLIA DEL CIELO (Parole tratte da I Veda Mantramanjari)

Giorni notti, Buio Luce, Notti Albe, Danza senza fine
Aspetta ancora
Resta qui mentre sorge l’aurora
Rinasce il mondo, col primo sole
Appare lei e risplende più bella che mai
Non ha confini Figlia del cielo.
Aspetta ancora
Resta qui mentre sorge l’aurora !
Rinasce il mondo col primo sole
Appare lei e risplende più bella che mai
Non ha confini
Figlia del cielo

(I Veda sono i più antichi documenti dello spirito umano di cui siamo in possesso.)

fonte: http://tinafesta.wordpress.com/2010/08/16/lettera-a-mio-figlio/

1,927 Visite totali, 1 visite odierne

8 pensieri su “Lettera a mio figlio.

  1. giovanna

    troppo bella, Tina sei riuscita a farmi rivivere l’ emozione dell’ attesa…potrei citare ogni tua parola come mio singolo pensiero nell’attesa…e quelle incitazioni ” vivi nonostante me!” ” nutriti di me” racchiudono la vera essenza di una gravidanza!!!! Mi fai venir voglia di riprovarle ancora. Grazie

    Replica

Rispondi